Tappa San Quirico d’Orcia/Radicofani

Dopo anni di esperienza, e soprattutto conoscendo il nostro territorio, senza nessuna presunzione ci sentiamo di dare qualche piccolo consiglio, rivolto soprattutto a chi è poco abituato a camminare, per affrontare questa “famigerata” tappa, senza prenderci troppo sul serio:

  • partite all’alba, sarete a Radicofani prima del tramonto in inverno ed eviterete il caldo più torrido in estate.
  • se siete venuti per camminare allora camminate! non fate varianti sul percorso per bagni termali e lauti pranzi, appesantiranno solamente il vostro passo  e ridurranno il tempo a disposizione.
  • utilizzate scarpe di qualità, adeguate e già rodate da tempo, zaino poco pesante massimo 4/5 kg.
  • camminate con calma senza strafare in base alle vostre possibilità, prendetevi le pause a voi necessarie.
  • fate scorta di acqua.
  • per i meno allenati, una buona soluzione può essere dividere la tappa a metà fermandosi una notte nella piccola frazione di Gallina o dintorni( ci sono anche alcuni agriturismi lungo il percorso ).

 

 

Percorso ufficiale  Km 32,5

 

 

 

Altimetria  San Quirico/Radicofani/Proceno